Caratteristiche di Pixxaro, erbicida selettivo di post-emergenza

Pixxaro è un erbicida selettivo, sistemico, di post-emergenza, assorbito principalmente per via fogliare e traslocato rapidamente attraverso il floema e lo xilema in tutta la pianta. L’erbicida agisce come regolatore di crescita di tipo auxinico. La crescita della pianta è rallentata già dopo poche ore, anche se l’effetto finale richiede qualche settimana.

Usi autorizzati di Pixxaro. Efficace contro infestanti dicotiledoni

Pixxaro è un erbicida di post-emergenza selettivo per frumento tenero, frumento duro, avena vernina, farro, orzo, segale, triticale, olivo e agrumi, efficace contro infestanti dicotiledoni. Non impiegare su avena a semina primaverile e su avena per sementi di moltiplicazione, può essere applicato da gennaio a dicembre durante l’intero ciclo colturale (BBCH 00-99) rispettando l’intervallo di sicurezza. I migliori risultati di efficacia si ottengono quando le infestanti bersaglio sono in fase di crescita attiva e nelle prime fasi dello sviluppo

Composizione di Pixxaro

E’ composto da halauxifen-metile (nome commerciale ARYLEX™ active) puro 1,21 g (12,508 g/l pari a 12 g/l di acido equivalente) Fluroxipir-meptil puro 38,94 g (403,458 g/l pari a 280 g/l di acido equivalente) Cloquintocet-mexyl puro (antidoto agronomico) 1,16 g (pari a 12 g/l) Coformulanti q.b. a g 100 Contiene: Cloquintocet-mexyl (CAS: 99607-70-2). Calcio dodecilbenzensolfonato (CAS 26264-06-2) in 2-etilesanolo (CAS 104-76-7). Miscela di dimetilammide di acidi grassi, C10 (CAS 14433-76-2) e dimetilammide di acido grasso, C8 (CAS 1118-92-9)

Dosi ed impieghi di Pixxaro

  • Cereali autunno-vernini e primaverili: 0, 375 – 0,50 litri per ettaro
  • Avena vernina: 0,25 litri per ettaro

Infestanti controllate alla dose di 0,5 litri per ettaro

Infestanti sensibili: ambrosia (Ambrosia artemisiifolia), borsapastore comune (Capsella bursa-pastoris), fiordaliso (Cyanus segetum = Centaurea cyanus), farinello comune (Chenopodium album), fumaria (Fumaria officinalis), attaccamano (Galium aparine), geranio a sette foglie (Geranium dissectum), geranio malvaccino (Geranium rotundifolium), geranio minore (Geranium pusillum), falsa ortica (Lamium purpureum), centocchio comune (Stellaria media), corregiola (Polygonum aviculare), poligono convolvolo (Fallopia=Polygonum convolvulus), papavero (Papaver rhoeas) inclusi i biotipi resistenti ad ALS-inibitori

Infestanti controllate alla dose di 0,375 litri per ettaro

Infestanti sensibili: fumaria (Fumaria officinalis), attaccamano (Galium aparine), geranio a sette foglie (Geranium dissectum), farinello comune (Chenopodium album), geranio malvaccino (Geranium rotundifolium), falsa ortica (Lamium purpureum.), centocchio comune (Stellaria media), papavero (Papaver rhoeas)

Infestanti controllate alla dose di 0,25 litri per ettaro

Infestanti sensibili: fumaria (Fumaria officinalis), attaccamano (Galium aparine), falsa ortica (Lamium purpureum)

Epoca d’impiego di Pixxaro

PIXXARO può essere applicato dalla fase di tre foglie vere alla fase di secondo nodo delle colture riportate in etichetta. I migliori risultati di efficacia possono essere ottenuti quando le infestanti bersaglio sono in fase di crescita attiva e di sviluppo non avanzato

Impieghi di Pixxaro per Olivo ed Agrumi

Dosi ed impiego

Olivo (da tavola e da olio) ed agrumi (arancio, pomplemo, limone, limette, mandarino, shaddoc, pomelo, sweeties, tangelo, ugli ed altri ibridi, bergamotto, arance amare, chinotto ed altri ibridi, cedro, mano di Budda, clementine, tangerini, mineola ed altri ibridi, tangor): 0,4 – 0,7 litri per ettaro

Infestanti controllate: alla dose di 0,6-0,7 litri per ettaro

Infestanti sensibili: attaccamano (Gallium aparine), ortica (Urtica urens), falsa ortica (Lamium purpureum), porcellana (Portulaca oleracea), malva (Malva spp.), saeppola (Conyza spp.), grespino comune (Sonchus spp.)

Infestanti controllate alla dose di 0,5 litri per ettaro

Infestanti sensibili: attaccamano (Gallium aparine), falsa ortica (Lamium purpureum), malva (Malva spp.), saeppola (Conyza spp.)

Infestanti controllate:  alla dose di 0,4 litri per ettaro

Infestanti sensibili: attaccamano (Gallium aparine), malva (Malva spp.), saeppola (Conyza spp.)

Fitotossicità di Pixxaro

Su tutte le colture riportate in questa etichetta il prodotto può causare leggeri ingiallimenti ed arricciamenti fogliari a carattere transitorio (2-3 settimane), che non hanno però alcun impatto sul raccolto. Il prodotto può essere fitotossico per le colture NON indicate in etichetta. Evitare i trattamenti in giornate ventose e con temperature superiori ai 25°C all’ombra. Si raccomanda una distanza di sicurezza pari almeno a 5 metri in caso di colture sensibili quali: vite, alberi da frutto (esclusi olivo e agrumi), ortaggi, ornamentali e floreali in genere. Evitare, pertanto, che il prodotto giunga a contatto con tali colture sotto forma di deriva portata dal vento.

Modalità di applicazione di Pixxaro

Prima di eseguire l’applicazione assicurarsi che l’attrezzatura sia in buone condizioni, efficiente e sia stata calibrata secondo le indicazioni del costruttore. Nel corso del trattamento mantenere in funzione l’agitatore anche durante eventuali soste con irroratrice chiusa. Qualora l’irroratrice sia dotata di premiscelatore, utilizzare il sistema venturi di aspirazione in botte (meglio conosciuto come “aspira-prodotti”).

Cereali autunno vernini e primaverili: Il trattamento è da eseguire a pieno campo utilizzando 100 – 400 litri d’acqua ad ettaro, secondo le attrezzature impiegate, avendo cura di bagnare uniformemente le infestanti. Il volume inferiore è da utilizzare solo su coltura ancora aperta ed infestanti piccole.

Olivo ed Agrumi: trattare massimo 50% della superficie, avendo cura di bagnare uniformemente le infestanti ed evitando di bagnare la coltura. Il trattamento a pieno campo con macchina irroratrice può essere effettuato utilizzando 100-400 L/ha di acqua.
Note: La pioggia caduta dopo un’ora dall’applicazione non compromette l’efficacia del prodotto.ù

Se sono presenti OLIVE cadute a terra nella zona trattata (solitamente olive utilizzate per la produzione di olio) queste non devono essere raccolte.

Colture in successione

In base alle buone pratiche agricole e seguendo le normali rotazioni, non vi sono restrizioni circa le colture che possono essere seminate dopo la raccolta del cereale trattato con PIXXARO, purché si abbia cura di interrare i residui della coltura trattata, fatte salve le limitazioni dovute ad altri erbicidi usati in eventuali miscele estemporanee

Distribuzione accidentale nella coltura

In caso di distruzione accidentale della coltura per avversità meteorologiche, attacchi parassitari ecc. è possibile seminare esclusivamente:
– a partire da 1 mese dopo l’applicazione: qualsiasi cereale primaverile o mais;
– a partire da 2 mesi dopo l’applicazione: colture leguminose, previo interramento dei residui colturali.

Compatibilità di Pixxaro

In caso di miscela con altri formulati, effettuare preventivamente un test di compatibilità. preventivamente un test di compatibilità.

Avvertenza : in caso di miscela con altri formulati devono essere osservate le norme precauzionali prescritte per i prodotti più tossici. In caso di miscela con altri formulati devono essere osservati i tempi di carenza più lunghi. Qualora si verificassero casi d’intossicazione, informare il medico della miscelazione compiuta.

Gestione della resistenza

Il prodotto contiene Halauxifen-metile (ARYLEX™ active) e fluroxipir, auxine sintetiche ad azione simile a quella dell’acido indolacetico. Allo scopo di evitare o ritardare la comparsa e la diffusione di malerbe resistenti adottare idonee pratiche agronomiche, quali ad esempio, ove applicabile, la
rotazione colturale e la falsa semina o l’alternanza e l’associazione di Pixxaro con prodotti aventi un differente meccanismo d’azione. Monitorare con attenzione la presenza di malerbe sensibili sfuggite ai trattamenti ed informare le autorità competenti (Servizio Fitosanitario regionale di riferimento) in
caso di sospetta resistenza.

Selettività

PIXXARO è applicabile al suolo nel sottofila dell’oliveto e agrumeto: può essere utilizzato sia su piazzola che su fila per impianti intensivi, sempre rispettando l’indicazione di non superare il 50% della superficie dell’appezzamento. È applicabile su tutte le varietà di agrumeto e oliveto su piante di almeno 4 anni di età, senza restrizioni sul tipo di suolo. Non utilizzare in vivaio. Durante l’applicazione non bagnare la vegetazione (tronco, specialmente su piante giovani, polloni e succhioni) avendo particolare cura di non bagnare le gemme. Il prodotto può causare leggeri ingiallimenti ed arricciamenti fogliari nel caso venga applicato direttamente sulle foglie, senza che questo abbia effetti negativi sulla produzione finale.

Scheda Tecnica ed etichetta in allegato

Peso 1 kg
Litro

1L

Effettua il login per fare delle domande

Etichetta

Download

Sicurezza

Download
Pixxaro Erbicida di post-emerg...

60,01  IVA Inclusa