MODALITÀ D’IMPIEGO

Il GLIFENE HP è un erbicida di post-emergenza efficace su tutte le infestanti monocotiledoni e dicotiledoni annuali e perenni. GLIFENE HP viene assorbito dalle foglie e traslocato per via sistemica nelle radici e negli organi sotterranei delle perennanti, che vengono poi devitalizzate. GLIFENE HP non possiede attività residua in quanto viene rapidamente disattivato e degradato dai microrganismi presenti nell’ambiente. GLIFENE HP è un erbicida facilmente solubile in acqua e per una sua migliore efficacia si consiglia di impiegare un volume 200 – 400 litri di acqua/ha , a seconda dello sviluppo delle infestanti e dell’attrezzatura; per la distribuzione della soluzione impiegare pompe a bassa pressione (max 2 atm).

AVVERTENZA: l’attività erbicida può risultare ridotta da: una pioggia caduta entro 6 ore dal trattamento; il taglio, il pascolo o il danneggiamento della vegetazione infestante prima del trattamento. Impiegare il prodotto su infestanti in attiva crescita, preferibilmente in prossimità della fioritura quando la linfa discendente facilita la traslocazione nelle parti ipogee della pianta. L’intervento su infestanti sofferenti per cause diverse come siccità, freddo, attacchi parassitari ha efficacia ridotta. Non utilizzare attrezzature e recipienti galvanizzati (es. zincati) o di ferro se non protetti da vernici plastiche, perché potrebbero formarsi gas infiammabili. Prima dell’uso agitare bene sia la confezione, sia la miscela erbicida.

CAMPI D’IMPIEGO:
Colture che non evidenziano sensibilità se la deriva colpisce solamente il tronco ben lignificato: Agrumi: arancio, cedro, clementine, mandarino, limone, pompelmo, kumquat. Pomacee: melo, pero. Frutta a guscio: noce. Vite e olivo. Colture che possono evidenziare sensibilità se la deriva colpisce il tronco anche ben lignificato: Drupacee: pesco, nettarina, albicocco, ciliegio, susino, mandorlo. Forestali e pioppo. Colture per le quali va assolutamente evitato ogni contatto, da trattare solo con attrezzature selettive (umettanti, lambenti o a goccia): barbabietola da zucchero, pomodoro, melanzana, carciofo, fagiolino, pisello, fava, carota, patata, erba medica, prati (leguminose e foraggere), rosa. Vivai e semenzai di floreali, ornamentali, forestali e pioppo. Colture ove il diserbo a pieno campo va effettuato prima della loro emergenza: asparago Terreni agrari in assenza della coltura: prima o dopo la coltivazione di fragola, ortaggi, barbabietola da zucchero,
mais, frumento, orzo, segale, avena, riso, soia, prati, vivai.
Aree non destinate alle colture agrarie: sedi ferroviarie, argini di canali, fossi e scoline in asciutta, aree rurali ed
industriali, aree ed opere civili (esclusi parchi, giardini, campi sportivi e aree ricreative, cortili e aree verdi all’interno
di plessi scolastici, aree gioco per bambini e aree adiacenti alle strutture sanitarie).

DOSI DI IMPIEGO
Le dosi di impiego suggerite variano in funzione sia della sensibilità dell’infestante, sia del tipo di attrezzatura impiegata. Nel caso di associazioni floristiche impiegare la dose efficace per il controllo della specie meno sensibile. In presenza di infestazioni a macchia impiegare concentrazioni di 1 – 2 l / 100 litri d’acqua sulle annuali/bienni e di 2 – 5 l / 100 litri d’acqua sulle perenni. Evitare assolutamente, durante i trattamenti, che il prodotto venga a contatto con le parti verdi di ogni pianta coltivata. L’impiego su mais è consentito solo nelle interfile; da non impiegare in preraccolta.
Per il controllo delle annuali e biennali:
• Alopercurusspp; Avena spp; Loliumspp;Mercurialisspp; Poa spp; Oryza sativa var. silvatica; Ammi majus; Amaranthusspp; Calendula spp; Chenopodiumspp; Portucalaspp; Raphanusspp; Seneciospp; Sinapisspp; Stellaria spp; Veronicaspp. 2 – 4 l/ha
Per il controllo delle perenni:
• Agropyronrepens; Carexspp; Cirsiumspp; Euphorbiaspp; Glyceriaspp; Hypericumspp; Laersiaoryzoides;
Phalarisspp; Rumexspp; Sonchusspp; Sorghumhalepense 4 – 5 l/ha
• Alisma spp; Asfodelusspp; Butomusspp; Cyperusspp; Ferula spp; Juncusspp; Nardusspp; Scirpusspp;
Sparganiumspp; Tussilago spp 5 – 7 l/ha
• Agrostisspp; Alliumspp; Artemisia spp; Arundospp; Cynodonspp; Eracleumspp; Glechomaspp; Oxalisspp;
Paspalumspp; Phragmitesspp; Pteridiumspp; Ranunculusspp; Tiphaspp; Urtica spp 8 – 10 l/ha
• Aristolochia spp; Clematisspp; Convolvulusspp; Rubia peregrine 12 l/ha
Arbusti
• Acerspp; Fraxinusspp; Genista spp; Salixspp; Sambucusspp; Vacciniumspp 4 – 6 l/ha
• Callunaspp; Cistusspp; Erica spp; Loniceraspp 10 – 12 l/ha
– Nei trattamenti per il diserbo delle pomacee, agrumi, nocciolo, mandorlo, pioppo, vite sospendere il trattamento 28 giorni prima della raccolta; per fagiolo, fagiolino, fava, carciofo, patate, pomodori, soia, melanzana, carota, erba medica, mais e barbabietola da zucchero sospendere il trattamento 21 giorni prima della raccolta; effettuare massimo tre trattamenti all’anno con intervallo minimo di 60 giorni.
– Effettuare un solo trattamento l’anno per il diserbo dell’asparago; per le altre colture due soli trattamenti l’anno.
– Nei trattamenti per il diserbo dell’olivo (olive da olio) sospendere i trattamenti 7 giorni prima della raccolta.

FITOTOSSICITÀ: il prodotto non è selettivo e può essere fitotossico se spruzzato sulle parti verdi delle piante o
sulla corteccia non ben lignificata delle specie arbustive ed arboree. In impianti giovani e per le colture più sensibili
impiegare ugelli schermati.
COMPATIBILITÀ: Il prodotto non è compatibile con prodotti fitosanitari a reazione acida o alcalina. Avvertenza:
in caso di miscela con altri formulati deve essere rispettato il periodo di carenza più lungo. Devono inoltre essere
osservate le norme precauzionali prescritte per i prodotti più tossici. Qualora si verificassero casi di intossicazione
informare il medico della miscelazione compiuta.

ATTENZIONE
Da impiegarsi esclusivamente per gli usi e alle condizioni riportate nella presente etichetta – Chi impiega il prodotto è responsabile degli eventuali danni derivanti da uso improprio del preparato – Il rispetto delle predette istruzioni è condizione essenziale per assicurare l’efficacia del trattamento e per evitare danni alle piante, alle persone ed agli animali – Non applicare con mezzi aerei – Da non vendersi sfuso – Non contaminare altre colture, alimenti, bevande o corsi d’acqua – Operare in assenza di vento – Il contenitore non può essere riutilizzato –Il contenitore completamente svuotato non deve essere disperso nell’ambiente.

COMPOSIZIONE
100 g di prodotto contengono:
Glifosate puro g 30,4 (= 360 g/l)
Coformulanti q.b. a g 100
Indicazioni di pericolo
H411 Tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.
EUH 401 Per evitare rischi per la salute umana e per l’ambiente seguire le
istruzioni per l’uso.

PRESCRIZIONI SUPPLEMENTARI:
Divieto, ai fini della protezione delle acque sotterranee, dell’uso non agricolo su: suoli contenenti una percentuale di
sabbia superiore all’80%; aree vulnerabili e zone di rispetto, di cui all’art. 93, comma 1 e all’art. 94, comma 4, del
decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152. Non contaminare l’acqua con il prodotto o il suo contenitore. Non pulire il
materiale d’applicazione in prossimità delle acque di superficie. Evitare la contaminazione attraverso i sistemi di scolo
delle acque dalle aziende agricole e dalle strade.

INFORMAZIONI MEDICHE
In caso di intossicazione chiamare il medico per i consueti interventi di pronto soccorso. Consultare un Centro Antiveleni

 

 

IN ALLEGATO LA SCHEDA TECNICA DEL PRODOTTO

Peso 1 kg
Litro

1L, 20L

Effettua il login per fare delle domande

Glifene HP

Download

Etichetta aziendale

Download

Scheda di sicurezza

Download
Glifene Hp erbicida

18,70 130,00  IVA Inclusa

Acquista Adesso